Donazione organi: UNA SCELTA IN COMUNE

Con direttiva del 29 luglio 2015 emanata dal Ministero dell'Interno di concerto con il Ministero della Salute sono state indicate le modalità per l'annotazione sulla carta di identità della scelta del cittadino di inserire o meno la volontà alla donazione degli organi.

La direttiva precisa che il cittadino maggiorenne può esprimere la propria volontà in merito alla donazione di organi e tessuti attraverso le seguenti modalità:

  • con una dichiarazione, resa in carta libera o su moduli predisposti da cui risultino, oltre alla volontà in ordine alla donazione degli organi, i dati personali, la data e la firma
  • firmando la relativa dichiarazione dell'Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule (Aido)
  • con apposita dichiarazione presso le aziende sanitarie, le aziende ospedaliere o gli ambulatori dei medici di medicina generale
  • con una dichiarazione resa presso i Centri regionali per i trapianti (Crt).

Con la modifica dell’articolo 3, comma 3, del regio decreto n. 773/1931. il legislatore ha introdotto un’ulteriore modalità, disponendo che “la carta d’identità può altresì contenere l’indicazione del consenso ovvero del diniego della persona cui si riferisce a donare gli organi in caso di morte. I comuni trasmettono i dati relativi al consenso o al diniego alla donazione degli organi al Sistema informativo trapianti, di cui all’articolo 7, comma 2, della legge 1 aprile 1999, n. 91”.

La manifestazione del consenso o del dissenso alla donazione di organi e tessuti è una facoltà e non un obbligo per il cittadino maggiorenne, che, se lo vorrà esprimere all’atto del rilascio/rinnovo della carta d’identità, dovrà formalizzare tale volontà sottoscrivendo una dichiarazione espressa.

Chi rilascia la carta di identità dovrà riportare l’informazione fornita dal cittadino all’interno del quadro dei dati utilizzati nella procedura per l’emissione/rinnovo della carta d’identità. Il dato verrà inviato direttamente in modalità telematica al Sit (Sistema informativo trapianti) unitamente ai dati anagrafici del dichiarante e agli estremi del documento d’identità.

Solo su espressa richiesta del cittadino il dato può essere anche riportato sulla quarta facciata della carta di identità con la seguente formula “Assenso alla donazione organi/tessuti” o “Diniego alla donazione organi/tessuti”. In questo caso il cittadino sarà informato che la carta di identità potrà essere rilasciata nuovamente solo in caso di furto, smarrimento o deterioramento e, pertanto, nel caso in cui lo stesso volesse modificare la propria volontà registrata nel Sit, dovrà necessariamente recarsi presso l'Azienda Sanitaria.

Giovedì, 18 Agosto 2016

© 2017 Comune di Vallarsa powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl